Quadri

Compongo quadri con materiali riciclati (le tele sono ante di armadio).
Ho cominciato a dipingere alcuni anni fa il frigorifero e la lavatrice poi ante di armadio trovate accanto ai cassonetti.
Su queste assemblo lattine, fili elettrici, scatole di tonno e tutto ciò che viene scartato. Nulla è perduto.

Cinque scatole di tonno, cinque cd, cinque fili elettrici sbocciano in fiore. Frammenti di vetro diventano aerei o vele di navi. Oggetti dalle forme particolari sono utilizzati come stencil. I colori sono spalmati senza uso del pennello. Dai quadri emerge allegria, disperazione, ordine, disarmonia, ma soprattutto gioco.

Vivere tra i miei quadri e vederli nelle case altrui mi rende felice.

Dopo aver effettuato varie mostre a Roma mi sono impigrito così ora i quadri sono visibili sul sito e a casa mia (chiamatemi prima) a Roma, Viale Eritrea 21.

Il pianista Enrico Maria Polimanti ha utilizzato un mio quadro per la copertina di un suo disco

La professoressa universitaria Valeria Merola ha utilizzato un mio quadro per la copertina di un suo libro

 

 IN VENDITA//COLLEZIONI PRIVATE